Tokyo Game Show 2011


Il Giappone è un popolo di guerrieri, si sa, e il Tokyo Game Show di quest’anno ne è una conferma! Dopo la catastrofe naturale che si è abbattuta sulla terra del sol levante in marzo, i giapponesi si son rialzati ed hanno continuato le loro vite lì dove si erano temporaneamente interrotte, e il TGS, puntuale come un orologio svizzero, ha avuto luogo verso metà settembre. Gli apripista son stati Nintendo e Sony con le loro conferenze, rispettivamente, il 13 ed il 14, per poi giungere tutta una carrellata di ulteriori annunci first e third party nei giorni ufficiali aperti al pubblico dal 15 al 18. Ma andiamo con ordine ad approfondire le singole conferenze.

Alcuni degli Stand dimostrativi della fiera.

Conferenza Nintendo

Apriamo le danze così come son state aperte in conferenza, con un nuovo siparietto del caro Shigeru Miyamoto alle prese con i controlli di spada e scudo di The Legend of Zelda: Skyward Sword. Questo titolo si fa sempre più interessante con il passar del tempo, annuncio dopo annuncio, ed è sicuramente tra i più attesi per Wii di quest’ultimo quarto d’anno. Ci vien confermata l’ottima longevità che offrirà tra le 50 e le 100 ore di gioco (divario un po’ troppo vasto, ma ci si fa ugualmente un’idea). Puntiamo poi i riflettori su Dragon Quest X – Il Risveglio delle 5 Tribù (titolo tradotto provvisorio), che finalmente si mostra al mondo intero dopo mille e più speculazioni fantasma. Il titolo si presenta, come molti sospettavano, come la versione evoluta del nono capitolo apparso su NDS, il che, se da un lato vuol dire “un ottimo gioco”, dall’altro ha dei MA parecchio importanti su cui bisogna soffermarsi: il gioco, infatti, presenta il suffisso “Online” nel titolo, il che fa mal sperare tutti coloro che speravano che l’espediente da MMORPG Offline del precedente capitolo sarebbe stato il massimo osabile dagli sviluppatori…e invece no! Trasformare una saga storica ed emblematica come Dragon Quest nell’ennesimo tentativo di Square-Enix di fare un buon MMORPG, soprattutto con i “precedenti” che si ritrova, farà saltar molte teste! A far da sfondo a questa decima incarnazione troviamo un mondo vasto suddiviso in cinque grandi terre, ognuna con la sua popolazione (e rispettiva razza selezionabile). Il gioco sembra presenterà un Battle System atipico per la serie, a metà tra i turni e l’action, e sarà, a detta degli sviluppatori, completabile al 100% in single player (e qui si tira un sospiro di sollievo), ma connessi necessariamente alla rete (e qui ci ricascano le palle). Non è chiaro se ci sarà un canone mensile da pagare o altro, ed il gioco è stato annunciato sia per Wii che per il nuovissimo (ancora non uscito) WiiU. Insomma, di carne a cuocere ce n’è in abbondanza (forse anche troppa), staremo a vedere. A seguire, altri annunci minori, come il nuovo Kirby o la Collection dei primi 3 Dragon Quest (in doppia versione NES e SNES). Subito dopo, i riflettori puntano tutti sul 3DS e il suo (si spera) roseo futuro.

Dopo i più disparati rumor, si leva il velo di mistero che copriva il nuovo add-on per 3DS. La periferica, in cui si “aggancia” letteralmente il nostro 3DS, sarà alimentata da una batteria AAA così da non attingere alla già limitata durata della batteria interna della console, e aggiungerà un secondo analogico e ulteriori 2 tasti dorsali, permettendo al nuovo Doppio Schermo Nintendo di adattarsi perfettamente a nuovi stili di gameplay. Detto tra noi però, ad occhio non sembrerebbe per niente comodo e oltretutto mina terribilmente la portabilità della console (oltre ad essere esteticamente inguardabile). Fortunatamente la grande N conferma che l’add-on non sarà obbligatorio per l’intero parco titoli 3DS, ma consigliabile (e quindi compatibile) con una folta schiera di nuovi arrivati quali: Metal Gear Solid: Snake Eater 3D, Kingdom Hearts 3D, Resident Evil: Revelation e altri a seguire. Non si sa ancora che politica adotterà Nintendo d’ora in poi, cioè se vorrà puntare su questo add-on (quindi pubblicare sempre più giochi che lo coinvolgano) così da spianare la strada ad un sempre più telefonato restyle dell’handheld comprensivo di tutto, o se delegarlo a pochi eletti così da non scoraggiare l’utenza del D1 che si vedrà poi costretta ad acquistare necessariamente l’add-on, o, ancora, se deciderà per una via di mezzo sviluppando titoli con entrambe le tipologie di controllo, lasciando poi la scelta ultima al giocatore. Il costo (molto contenuto, fortunatamente) sarà di circa 1.500¥ (circa 15€) e sarà in vendita in Giappone a partire dal 10 dicembre 2011. Piccola sorpresa tutta al femminile è la presentazione di una nuova colorazione per 3DS: Rosa!

L'add-on (astronave) per 3DS...Nintendo ma cosa mi combini mai?!?

Passando ai titoli mostrati, iniziamo con il sempre più atteso Super Mario 3D Land datato per il mese di novembre (precisamente 3 Jap, 13 Usa e 18 Eur). Non c’è che dire, il baffuto idraulico più famoso al mondo sta per tornare con una nuovissima avventura che strizza l’occhio ai precedenti Galaxy usciti su Wii. Si alterneranno, infatti, i due classici stili di gameplay, spesso ibridati tra loro (2D con profondità, 2D classico e 3D), in un tripudio di colori e trovate geniali senza precedenti! Tra le novità presentate abbiamo un controllo diretto sull’ambiente di gioco tramite il giroscopio del 3DS, che ci permetterà di dare un’occhiata da diverse angolature alla schermata di gioco, così da scovare segreti sparsi qua e là. L’attesa è a dir poco spasmodica!

Segue poi, Mario Kart 7 atteso per il mese di dicembre (precisamente 1 Jap, 2 Eur e 4 Usa). Le novità principali di questa nuova incarnazione sono i Kart personalizzabili (con tanto di pneumatici, deltaplani e chi più ne ha più ne metta) e il Multiplayer Online fino ad 8 giocatori (così come quello Offline)! Attesa spasmodica anche in questo caso!

Subito dopo son stati mostrati ancora una volta Paper Mario 3DS, Luigi’s Mansion 2 e Kid Icarus: Uprising, tutti attesi per il 2012.

E vien la volta poi delle novità, in primis Mario Tennis 3DS sviluppato ancora una volta da Camelot, seguito da un nuovo capitolo dello strategico Fire Emblem, attesi entrambi per il 2012. Altro titolo di spicco è stato Bravely Default: Flying Fairy sviluppato da Square-Enix e atteso sempre per il 2012. Il titolo in questione si presenta come il tanto (disperatamente) voluto, dai fan di vecchia data, ritorno alle origini di SE, con un jRpg di stampo classico che rievocasse nelle nostre menti i primissimi capitoli della (s)fortunata saga di Final Fantasy. Presenterà, infatti, battaglie casuali e un Battle System a turni classico con un Sistema di Sviluppo su Jobs e abilità che scimmiotta FFV. Akihiko Yoshida al Character Design (The 4 Heroes of Light, Tactis Ogre, Fina Fantasy Tactis) chiude il cerchio per questo capolavoro annunciato!

Altra menzione d’onore va al nuovo Kingdom Hearts: Dream Drop Distance, che si presenta come un ponte al tanto atteso KH3 (se mai ci sarà XD), trattando la prova del Mark of Mastery di Sora e Riku. In questo nuovo episodio i due giovani eroi si troveranno a dover visitare vecchi e nuovi (la maggior parte) mondi che, anziché avvolti dall’oscurità, si ritroveranno sommersi nel sonno (da qui l’apparente ritorno a sembianze fanciullesche dei due eroi e la nascita di nuovi nemici, i Dream Eater). L’arrivo sugli scaffali nipponici è atteso per la primavera 2012.

Uno degli splendidi Artwork della nuova fiaba targata Square-Enix...che sia davvero un ritorno alle origini?

Ma la ciliegina sulla torta che molti attendevano è stato il Cross-over più strambo della storia videoludica: Professor Layton Vs Ace Attorney! Il titolo sta facendo scalpore, generando rumor su rumor, perché è messa in discussione una sua possibile localizzazione per l’occidente. Qualche spiraglio di luce, però, è stato visto, sembra infatti che GamesRadar abbia ricevuto un report in lingua anglosassone sul gioco (primissima volta che il gioco vien nominato in via ufficiale usando i nomi occidentali dei due protagonisti) con svariati indizi che lasciano pensare ad un lancio del gioco in lingua comprensibile. Forse avremo qualche conferma solo tra un mese, quando il 15-16 ottobre si terrà l’evento Level 5 World!

Infine una carrellata di nuove e vecchie conoscenze, tutte attese per il 2012 (almeno in Giappone):  Spirit Photo (spin-off della saga Project Zero che sfrutterà al meglio la fotocamera e la Realtà Aumentata della console), Ace Combat 3D: Cross Rumble , Tekken 3D Prime Edition, Dynasty Warriors Versus, SD Gundam G Generation 3D, un jRpg targato Namco che sfrutterà la Realtà Aumentata, Hatsune Miku: Project Dirai (il Rhythm Game per PSP della diva elettronica trova uno spin-off su 3DS), Culchobit (originale Soccer Game, chiaro tributo ai vecchi 8bit), Friend Collection (per i più piccini), New Love Plus (per chi non ha una vita reale XD), Sonic Generations 3D, Culdcept (Card Game), Animal Crossing 3D, Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Londra 2012, Theatrhythm Final Fantasy (il primo Rhythm Game della saga, che ci farà rivivere i FF dal primo al tredicesimo), One Piece: Unlimited Cruise SP (remake dei due usciti per Wii), Dragon Quest Heroes: Rocket Slime 3 (seguito dell’omonimo titolo uscito per NDS) e Dragon Quest Monster: Terry’s Wonderland (remake dell’omonimo titolo uscito per GBC nel 1998, contenente tutti i mostri dell’originale, più i mostri presenti in DQM:J2 Professional, più altri inediti contenuti), Beyond The Labyrinth (Dungeon Crawler dalle atmosfere fiabesche stile Ico), Tales of the Abyss (jRpg remake dell’omonimo titolo PS2). Ma non finisce qui. Così come si è chiusa la conferenza, chiudiamo quest’articolo con i due annunci bomba di Nintendo: Monster Hunter 3G 3D (remake dell’originale uscito per Wii) e, rullo di tamburi, Monster Hunter 4 (esclusiva 3DS)!!! Ma non dimentichiamoci del caro vecchio NDS, che occupa anche lui un piccolo posticino di rilievo, grazie a The Legend of Zelda: Four Swords in uscita il 28 settembre sugli Shop DSiWare e 3DSWare GRATIS (per festeggiare il 25° Anniversario della saga).

Eh sì, la Nintendo sembra voler fare le cose in grande rubando un paio di esclusive alla concorrenza e piazzando a breve i tanto attesi pezzi da 90 first party. Ma vediamo come la controparte ribatte…

Una delle suggestive varianti della versione DSi/3DS di The Legend of Zelda: Four Swords.

Conferenza Sony

La Sony quest’anno è stata meno dispersiva e più incisiva andando direttamente al nocciolo della questione: la PSVita. Infatti, pochi son stati i minuti in cui la sua ammiraglia, la PS3, è stata sotto i riflettori: giusto il tempo di presentare due nuove colorazioni, rossa e blu, su modelli con HardDisk da 320 GB, e di annunciare sottobanco, durante un’intervista, l’arrivo in territori occidentali per il primo quadrimestre del 2012 della versione PS3 di Ni No Kuni (che fine ha fatto la versione NDS?!? Si spera che si smuova qualcosa durante il Level 5 World ad ottobre), spettacolare jRpg di stampo classico in uscita in Giappone nel mese di novembre.

Passando al piatto forte, la PSVita è stata nuovamente presentata in grande stile e con molte conferme importanti: il Region Free (sì, il mercato estero è ancora aperto per i possessori delle console Sony), la durata e tempi di ricarica della batteria (si parla di 3-5 ore a seconda di come la si utilizza, un po’ pochino, ma con una potenza del genere era utopico pensare di meglio; circa 2 ore e 40 minuti per ricaricarla; ma non disperate, perché la Sony ha già annunciato la commercializzazione di una batteria collegabile esternamente per aumentare l’autonomia della console), la data di lancio ufficiale in Giappone (17 dicembre 2011) e una Line-up di lancio con ben 26 titoli confermati!!! Questi spazieranno tra i generi più disparati con: BlazBlue Continuum Shift Extend, Ultimate Marvel vs Capcom 3 (entrambi famosissimi Picchiaduro), Dynasty Warriors Next (Tactical/Action), Shinobido 2: Tales of the Ninja (Ninja Stealth Action sequel ambientato sei mesi dopo il capitolo PS2), F1 2011 (Racing Game), Lord of Apocalypse ( jRpg/Action seguito dello sfortunato Lord of Arcana per PSP), Uncharted: Golden Abyss (Action/Adventure spin-off della fortunata saga Uncharted arrivata su PS3 al terzo capitolo), Disgaea 3: Return (Tactical/jRpg remake del capitolo uscito per PS3), Power Smash 4 (Sportivo) e tanti altri!

Le due nuove colorazione PS3!

Ma andiamo con calma ad inquadrare per bene questa PSVita. E’ stata mostrata l’interfaccia della portatile, la configurazione al primo avvio e la connessione 3G. Il sistema operativo, in cui è possibile navigare anche semplicemente con un dito, strizza molto l’occhio a quello Android, con un’alta possibilità di personalizzazione. Molte le feature mostrate, quali il browser per la navigazione in rete, la lista di amici e trofei del PSN, il software per la condivisione dati con PS3, Facebook, Twitter e quant’alto. Tra le più interessanti vediamo la funzione Multitasking, con cui sarà possibile mettere in pausa un gioco ed aprire un’altra applicazione (come, ad esempio, il browser per consultare una guida del gioco messo in pausa), o la Realtà Aumentata (sì, la stessa del 3DS) tramite l’uso di carte speciali, così come avveniva nel gioco Invizimals. Per quelli che invece desiderano immortalare le proprie gesta di gioco (per condividerle tra gli amici a testimonianza di qualche punteggio alto raggiunto), è stata implementata la funzione per scattare degli screenshot (a noi sarà utile per le recensioni). Mostrati anche tutta una serie di accessori che andranno ad affiancare questo gioiellino tecnologico, come proteggischermo, cuffiette, alimentatore da auto e quant’altro. Infine, la Sony sorprende tutti, affermando di voler trovare una soluzione alla tanto desiderata retrocompatibilità. Come tutti sanno già, la PSVita utilizzerà supporti flash simili alle memorie SD, quindi non avrà nessun ingresso per gli UMD per PSP, ergo i tanti possessori di titoli su UMD si vedranno impossibilitati nel giocare i vecchi titolo PSP sulla nuova console: la Sony sta cercando una soluzione a tutto ciò, affinché tale fetta d’utenza resti soddisfatta! Giungiamo quindi alla parte saliente, con il prezzo di cotanta lussuria tecnologica: confermati per il Giappone i 24.980¥ per la versione Wi-Fi (circa 238€) e i 29.980¥ per la versione Wi-Fi+3G (circa 285€) in diverse colorazioni (Arancione, Rosso, Giallo, Azzurro, Blu, Viola, Argento e Nero).

Che dire, a parer nostro, la Sony sta decisamente giocando alla grande con PSVita. E’ una console portatile di tutto rispetto, che finalmente gioca ad armi pari con la concorrenza, anzi, ha tutte le carte in gioco per riuscire a batterla. Se si pensa alle uniche differenze che presentano i due device, da un lato abbiamo l’elemento 3D come fattore esclusivo, dall’altro abbiamo il doppio Multitouch: ora, non so voi, ma noi preferiamo un elemento che davvero può far la differenza nell’esperienza di gioco, ad un mero effetto speciale che, alla lunga, lascerà il tempo che troverà (parliamoci chiaro, il 3D è un fuoco di paglia destinato a spegnersi presto). Diciamo che, mai come questa volta, saranno i giochi a far la differenza.

Una fiammante PSVita...quanto la desideriamo?!?

Passando ai titoli mostrati, oltre quelli della corposa Line-up di lancio, abbiamo tutta una serie di titoli remake/porting/multipiattaforma come: Metal Gear Solid HD Collection (contenente per il mercato giapponese MGS1, 2 e 3 per poi vendere separatamente, nella collana PSP Remastered Series, Peace Walker; mentre per l’occidente avremo MGS2, 3 e Peace Walker), ZoE HD Collection (contenente i due titoli usciti su PS2), Final Fantasy X HD, Ys IV: Woodland of Celcea Sprout (remake del quarto Ys rifatto da zero, prendendo a modello quel capolavoro che è Ys Seven), Tales of Innocence R (remake dell’ottimo titolo uscito per NDS), Ninja Gaiden Sigma (remake dell’omonimo titolo PS3), Rayman Origins, Street Fighter X Tekken, Michael Jackson The Experience HD, Persona 4: The Golden (jRpg remake dell’omonimo titolo uscito su PS2), Little King’s Story (remake dell’omonimo titolo uscito su Wii). Affiancati da nuovi titoli in esclusiva come: Army Corps of Hell (Tactical/Action in tempo reale nel quale il giocatore vien messo alla guida di una legione di 100 goblin con cui affrontare molteplici missioni e sconfiggere demoni), Katamari Damacy (simpaticissimo Puzzle Game, in cui dovremo incollare più roba possibile su di una palla), Dynasty Warriors Next, Ridge Racer Vita, due titoli Cave (uno Shooter e un Social Game ambientato nell’epoca Sengoku), Sumioni (Action 2D che sfrutterà il doppio Multitouch della console), AR Combat Digi Q (titolo che sfrutterà sia la Realtà Aumentata che i controlli Touch), Gravity Rush (Action dalle ambientazioni ed atmosfere visionarie), Ragnarok Odyssey (Action stile Monster Hunter dai colori brillanti e vivaci), Asphalt Injection (Racing Game con supporto Online fino ad 8 giocatori), Reality Fighters (Picchiaduro che sfrutterà la Realtà Aumentata), Everybody’s Golf, Resistance: Burning Skies, Dungeon Hunter Alliance, Little Big Planet e tanti altri in progettazione.

Non dimentichiamoci però della piccola PSP, anche lei ha avuto i suoi brevi momenti di gloria sotto i riflettori con: Lord of Apocalypse (sì, il titolo PSVita è in uscita lo stesso giorno anche per PSP), Yakuza Black Panther 2 (seguito dello spin-off uscito sempre su PSP), Genso Suikoden: Tsumugareshi Hyakunen no Toki (attesissimo ritorno del brand Suikoden sotto forma di ennesimo spin-off), Digimon World Re: Digitize, Frontier Gate (ennesimo clone di Monster Hunter in salsa a base di turni), God Eater 2 (seguito dell’ottimo titolo uscito sempre su PSP), Final Fantasy: Type 0 e altri a seguire.

Insomma, Sony questa volta sa il fatto suo e sta facendo di tutto per portarsi in vantaggio, nonostante il 3DS abbia giocato d’anticipo uscendo un anno prima (e non venite a dire che non è vero, perché l’add-on ne è l’indubbia dimostrazione)!

L'ultimo grande capolavoro dell'era PSP!

Conclusioni:

Tirando le somme finali, possiamo vedere come le due parti siano agguerrite e pronte a darsi battaglia a colpi di esclusive, giochi innovativi e Killer Application! Siamo ancora all’inizio di quella che si preannuncia come la battaglia più sanguinolenta tra console portatili (diciamocelo, nella precedente il NDS ha avuto vita facile, una battaglia persa in partenza da PSP). Ai posteri l’ardua sentenza su chi ne uscirà vincitore (oltre, ovviamente, al giocatore che, in entrambi i casi, vincerà con il divertimento offerto da entrambe)!

さようなら

 

PukkaNaraku \°o°/


20 responses to “Tokyo Game Show 2011

  • flashwade

    Anche solo per il remake di Tsumi, la PSP vince. Quando trovo 45 minuti per leggere bene l’articolo farò un vero post.
    Preannuncio già quanto mi fanno disgusto le colorazioni della ps3.

    • PukkaNaraku

      Addirittura 45 minuti?!? XD
      Dai, bastano 10/15 minuti scarsi per leggere tutto, sembra molto lungo perché è scritto in una colonna un po’ stretta, ma in realtà non lo è così tanto! XD
      E cmq, il “chi vincerà” alla fine è per PSVita e 3DS, mica per le vecchie console…e, anche se fosse, mi dispiace molto, ma con tutti i capolavori sfortnati dal DS non c’è Persona PSP che tenga! 😛
      Attendo un tuo commento approfondito, allora! 😉

  • Reinbach

    Diciamo che più del discorso PSP vs DS, che appartiene ormai al passato, la guerra è 3DS vs Vita… e al momento è ben dura fare pronostici dal momento che una console è uscita mentre l’altra no. Quel che è certo è che se il buongiorno si vede dal mattino, la Nintendo è partita malissimo, per essere gentili. Una lineup che ancora adesso non offre titoli di particolare appeal (i migliori 3, SSFIV, Zelda e DOAD sono remake/port o giochi che non aggiungono nulla al franchise), limiti tecnici che già saltan fuori dopo i primi mesi (l’add-on per il secondo analogico) e che fanno pensare a tutti che un restyling della console sia dietro l’angolo, a tutto discapito delle vendite, e uno scarso riscontro nelle vendite, che hanno visto un incremento sostanzioso solo di recente, grazie alla combo Zelda + price drop…
    Quale sarà il destino di Vita ancora non possiamo predirlo (a farlo, facendoci sbellicare, ci starà già pensando Pachter). Ma io credo non sarà difficilefare di meglio, molto meglio, nel breve termine.

    • PukkaNaraku

      Non capisco perché si tiri in ballo la guerra NDS vs PSP (a meno che, non ti riferissi al commento di Flashwade), non lascio mica intendere questo nell’articolo? XD
      Ad ogni modo, ovviamente, non posso che concordare in tutto e per tutto (e detto da me, che sono un Nintendaro, può solo rendere meglio l’idea)! La nuova guerra che sta per iniziare, non vede Nintendo sotto una luce brillantissima, insomma. 🙂
      Rein, un voto in stelline?!? Nessuno usa quell’opzione… 😦

  • Sergio

    “…parliamoci chiaro, il 3D è un fuoco di paglia destinato a spegnersi presto…”. La penso alla stessa maniera, sopratutto per i film in 3D che hanno proprio rotto! xD

    • PukkaNaraku

      Concordo in pieno, ad oggi, gli unici film 3D che hanno meritato la visione son stati Avatar e A Christmas Carol!

    • Reinbach

      Come non essere d’accordo, quando vado al cinema ci vado solo se il film è in 2D. XD
      Sebbene ritenga che sia proprio nei videogiochi che il 3D possa trovare un suo senso, io personalemente ne farei anche a meno.

  • Mirko - HP 9999

    Tanta roba, non c’è che dire. Però, in questa generazione, i titoli si dividono per troppe console. Peccato.

    Considerazioni negative a parte, quel Bravely Default Flying Fairy, secondo me, dev’essere la risposta Square-Enix a The Last Story…

    • PukkaNaraku

      Sì, anche io apprezzo poco i titoli multipiattaforma, speriamo che almeno li differenzino in qualche modo (soprattutto quelli sia su home console che su portatile)! Quale che sia la risposta di SE, quel titolo è quello che attendo di più…Q____
      Ad ogni modo, benvenuto sul mio blog, essendo questo il tuo primo commento! 🙂

  • Dunther

    Generalmente non seguo con grande attenzione le fiere a parte l’E3, di questo TGS mi sono principalmente guardato un paio di trailer.
    Zelda fa sempre piacere, sto già organizzandomi per pre-ordinarlo, mi serve.
    Curiosa direzione presa per DQX, probabilmente l’esperimento del IX è riuscito a sufficienza, mi auguro che venga bene e che magari facciano come per Monster Hunter Tri: online a pagamento in Giappone (a quanto ho capito questa è sicura), servizio leggermente inferiore ma free nel resto del mondo.
    Sul nuovo Kirby non potrò mai sbavare abbastanza.

    L’add-on per il 3DS è mah, una cosa che spero non diventi indispensabile, finora tutti i giochi che lo supportano sono third-party. Se hanno fatto una console senza un secondo analogico, perché fare giochi che ne necessitano uno? Mah.
    Super Mario 3D Land sembra interessante ma non troppo, il ritmo pare lento e Miyamoto in un’intervista ha dichiarato che sarà semplice da portare a termine, peccato. Mario Kart 7 è molto promettente invece, ma Paper Mario e Luigi’s Mansion 2 sono quelli che più mi attirano direi.
    Non avendo ancora mai giocato un Professor Layton non sono direttamente interessato al crossover (però amo Phoenix Wright), ma spero venga bene; bella cosa che sia tutto poligonale invece che con la classica interfaccia a la “gioco hentai”.
    Fatal Frame 3DS mi chiedo come verrà, ho giocato solo il primo della saga e mi è piaciuto parecchio.
    Theatrhythm Final Fantasy sembra promettente…
    Monster Hunter 4 mi ha preso alla sprovvista, soprattutto perché è su 3DS invece che su Wii U (o su PS3); ancora non è chiaro se sarà un’esclusiva o no; si vedrà.

    PS: non so cosa pensare riguardo il remake di Final Fantasy X che vogliono fare o.o . Speriamo serva solo a tastare il terreno per l’eventuale remake di un episodio più serio.

    • PukkaNaraku

      Il tuo mega-commento, non so perché, ma me l’aspettavo… 😀
      Ad ogni modo, concordo in pieno su alcuni punti, su altri un po’ meno (ad esempio DQX, l’orrore più totale, o il cross-over Layton/Phoenix che in 3D non si può vedere, avrei preferito la grafica 2D, così come anche per Layton 5, o ancora Super Mario 3D Land, anche io pensavo fosse un Super Mario Moviola, ma in realtà il tutto è spiegato dall’ibridazione delle due tipologie di controlli, infatti, per la prima volta in un Mario 3D, ci sono dei controlli da Mario 2D con la corsa effettuabile tenendo premuto il tasto B, quindi il sistema di controllo sembra un po’ “goffo”!). Per MH4 ad ora è confermata l’esclusività per 3DS, se poi ci sarà qualche sorpresa, lo scopriremo.
      Nel complesso, penso che la mia idea sia abbastanza chiara nell’articolo…la Nintendo è partita davvero con il piede sbagliato, mentre la Sony sembrerebbe partire con un piede molto positivo! Chissà come andrà a finire… 🙂

      • Dunther

        Fortuna che la Nintendo sta recuperando, la parte riguardo la Sony l’ho appena letta, c’è poco di interessante…

        • PukkaNaraku

          Mah, guarda, ti dirò, per ora il 3DS ancora non ha recuperato nulla a parer mio, mentre PSVita non è nemmeno uscita, ma sembra avere delle unghie affilatissime!
          Ad ogni modo, hai dimenticato di votare con le stelline la godibilità dell’articolo! 😛

  • Ciro

    Vedo che addirittura un nintendaro come te sta accorgendosi dell’evidenza… il 3DS a mio modesto parere è un errore-orrore che ancora non riesco a comprendere.
    Che poi non sarebbe neanche tanto da buttare, se non fosse che le mosse di Nintendo sono a dir poco imbarazzanti!
    Parto col presupposto che io l’ho provata dal vivo, e mi fa innervosire quel 3D-senza-occhialini, di cui Nintendo si vanta tanto, che va a farsi fottere ogni volta che si usa il giroscopio, visto che è impossibile mantenersi ALLINEATI alla console mentre si prova a mirare…. per non parlare del fatto che appena ti metti con il 3DS davanti, può capitare di impiegare qualche secondo di troppo prima di mettere a fuoco…
    Io sono uno di quelli che amano e sbavano davanti alle nuove tecnologie, ma non riesco a sopportare ‘ste grandi società, che costruiscono un prodotto di consumo (in questo caso anche e soprattutto per BAMBINI) con tecnologie così evidentemente immature, e poi, con beata sfacciataggine, consigliano di interrompere la sessione di gioco ogni tot per non arrecare danno agli occhi!! Ma bah…
    Poi potete dirmi che è presto, che dipende dai giochi, che come al solito recupererà e venderà molto, ma il taglio di prezzo SCONVOLGENTE parla da solo più di mille ragionamenti.
    ah!… stavo dimenticando quel…quel…coso… che si attacca sotto…che aggiunge una levetta e dei tasti… bah!

    Per quanto riguarda PSVita, invece, non posso che complimentarmi con Sony, per aver ideato un prodotto solido, robusto, con tecnologie già conosciute ma integrate per la prima volta così in una console portatile. Mi ha incuriosito soprattutto la scelta di montare due touch-screen multi-touch (anteriore/posteriore) contemporaneamente, che SE utilizzata bene nei giochi promette di donare un gameplay innovativo e divertente.
    Nessuno è perfetto ovviamente, e infatti c’è anche qui un aspetto che mi fa storcere il naso: la durata della batteria! -_- Quando miglioreremo in questo sarà sempre troppo tardi…
    Cmq, a mio parere, è sufficiente puntare sui giochi giusti per far vincere definitivamente PSVita… speriamo bene!

    …alzerò un polverone col mio intervento?? -ho paura-

    • PukkaNaraku

      Mazza che commentone!!! Da te non mi sarei aspettato di meno, ma tutte le ingiurie che mandi sulla console Nintendo son la solita solfa che ho sentito e risentito…e che solo in parte condivido! Vero che all’inizio si fa un po’ fatica a prendere bene l’immagine in 3D (così come è vero che il tutto è MOLTO soggettivo e che a me, ad esempio, non dà fastidio più di tanto, dopo pochissimo l’occhio si abitua, ad altri no), vero che con il giroscopio il 3D è inagibile (ma poco importa, anzi la cosa è alquanto scontata, non si poteva pretendere 3D e movimento insieme), vero che una console che punta anche ad una fascia d’età più giovane può portare a danni e fastidi (ma anche qui c’è la soluzione, lo slider regolatore), ma resta il fatto che saranno i giochi (e solo loro) a decidere il futuro delle due console! I giochi Nintendo son da sempre QUALITA’ e se continuerà a sfornarlì, non c’è Vita che tenga!!!
      La mia l’ho ampiamente detta nell’articolo, ad ora, nemmeno io son molto fiducioso e le ridicole mosse di Nintendo (vergognoso taglio del prezzo e l’add-on astronave) non fanno che farmi dubitare sempre più…ma solo il tempo ci darà una risposta…farsi la guerra ora (quando una delle due contendenti non è nemmeno uscita) mi sembra alquanto prematuro! 😉

      • Ciro

        Beh sarà pure la solita solfa… ma a me è sembrato opportuno girare il coltello nella piaga, giusto per evitare che si chiudano gli occhi davanti a certe oscenità.
        E’ per me un’oscenità che non si possa utilizzare il 3D mentre si usa il giroscopio. Cioè vuoi dirmi che è normale che quando ho bisogno di sparare e di spostarmi nella visuale in prima persona debba PRIMA far scorrere lo slider?
        E’ per me un’oscenità mettere in commercio un DS che possa dar fastidio agli occhi. Già stare ore davanti ad un monitor può stancare la vista, ma in questo caso hanno superato il limite del ridicolo.
        E’ per me un’oscenità far uscire un add-on a così poco tempo dall’uscita della console che, insieme al taglio di prezzo, ha praticamente sbeffeggiato tutti i primi acquirenti. Tra l’altro, hanno stufato (tutti, Sony e Microsoft compresi) con la storia delle console “difettose” o “incomplete” che poi vengono sostituite da modelli più performanti, funzionali e DURATURI. Sanno già in partenza, secondo me, cosa lasciare incompleto e cosa quindi inserire nei futuri re-style. Ma tanto tempo fa mica facevano così?? (è una domanda, non so se facevano queste cose anche ai tempi del Game Boy).
        Detto questo, è vero che i giochi fanno la differenza, ma a mio parere non solo quelli.
        Mi piacerebbe avere una PSVita a prescindere dai giochi e nonostante Super Mario, Mario Kart e Zelda… tutto qua.

        • PukkaNaraku

          Mi spiace ma continuo ad essere in disaccordo! Non è affatto un’oscenità non poter usare il giroscopio con il 3D attivo (suvvia, davvero si vuole la luna ora, sai come funziona il 3D, e senza occhialini bisogna soddisfare un certo angolo di visuale), e sì, non ci vuole niente ad abbassare lo slider regolatore quando devi usare il giroscopio (certo, è un po’ scomodo, non a caso nei giochi con pesante uso del giroscopio il 3D non viene proprio implementato).
          Il 3D dà fastidio agli occhi, inutile predersi in giro, dà fastidio quello del cinema, dà fastidio quello delle nuove TV 3D (che tra l’altro usano lo stesso principio alla base del 3DS), dà fastidio anche questo…secondo il tuo ragionamento non dovrebbe essere messo in commercio nulla di tutto ciò!
          Sulle console mozze e/o difettose ti do ragione, purtroppo è una politica che va avanti da molto (che io sappia, tra GB, GBC e GBA c’è stato un vero salto generazionale, e tutti i modelli usciti erano perfettamente funzionanti, la moda del restyle che sostituisce i modelli difettosi è iniziata con DS e PSP, almeno per le console portatili)!
          Devo contraddirti anche sull’ultimo punto…son SOLO i giochi a far la differenza, e il DS ne è la lampante dimostrazione (molta meno potenza della rivale, ma un abisso di qualità a livello di giochi), è sempre stato così e sempre lo sarà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: